L’Abbazia di Santa Maria di Pulsano

Curiosità:

  • Dall’Abbazia di Pulsano si può godere di uno splendido panorama sul Golfo di Manfredonia
  • Nelle vallate circostanti a Pulsano ci sono ben 24 eremi, alcuni dei quali raggiungibili
  • Nell’Abbazia di Pulsano si celebra la messa con il doppio rito: latino e bizantino
  • L’Abbazia è stata votata come posto del cuore per il FAI nel 2010
  • Gli eremi di Pulsano non sono visitabili in primavera, durante le nidificazioni di specie rare di uccelli che popolano la zona
  • A Pulsano si tengono corsi annuali di Iconografia medievale
  • Scopri i numerosi Trekking sul Gargano nei dintorni dell’Abbazia di Pulsano
  • Fatti ispirare dalle nostre proposte per la tua vacanza (clicca qui)

Da non perdere:

L’Abbazia di Santa Maria

Santa Maria di Pulsano fu costruita nel VI secolo dal monaco-Papa San Gregorio Magno.
Successivamente, dopo che i Saraceni la distrussero, fu nuovamente ricostruita agli inizi del XII secolo da San Giovanni da Matera.
San Giovanni da Matera aveva ritrovato a Pulsano paesaggi simili a quelli della terra natia, e qui fondò la congregazione degli “Eremiti Pulsanensi” detti “Scalzi’.
Dopo pochi mesi la nuova comunità contava cinquanta monaci.

L’ Abbazia di Santa Maria di Pulsano

Santa Maria di Pulsano ora conta di soli due monaci e tanti fedeli volontari.
L’Abbazia sorge in un punto panoramico: da qui si ha una vista panoramica unica sul Golfo di Manfredonia e sulle vallate Garganiche.

Gli eremi di Pulsano

Nei dintorni dell’Abbazia si trovano 24 eremi.
Gli eremi si mimetizzano nella montagna.
Alcuni eremi avevano macine a pietra per produrre il grano, altri erano dotati di sistemi per la produzione del vino e la conservazione dell’acqua.

Alcuni dei 24 eremi presenti a Pulsano

Consigliamo una passeggiata in questi luoghi per vedere questa bellezza e chiedersi come facessero gli eremiti a vivere qui.
Quasi tutti gli eremi sono raggiungibili, ma solo con l’aiuto di una guida esperta.
Tra quelli visitabili senza guida suggeriamo l’Eremo di San Nicola.
L’armonia e il silenzio di questo posto vi stupiranno.

Trekking delle Orchidee a Pulsano

Nei dintorni dell’Abbazia ci sono numerose zone adatte alla nascita di tanti fiori particolari, tra cui le orchidee.
Il Gargano conta più di 85 varietà di orchidee.
Molte di queste sono autoctone, cioè specifiche di quest’area e quindi uniche al Mondo.

A Caccia di Orchidee

A Caccia di Orchidee

Sempre più appassionati si divertono a scoprire e a fotografare le orchidee in questa zona.
Il periodo perfetto per poterle trovare è a primavera tra marzo e aprile.
Il risultato è a dir poco spettacolare!

Le Orchidee del Gargano

Le Orchidee del Gargano

Consigli:

– Se decidete di visitare l’Abbazia in estate, cercate di evitare le ore più calde data la poca ombra;

– Per esplorare gli eremi munitevi di scarpe comode (possibilmente da trekking), pantaloni lunghi ed una bottiglietta d’acqua;

– Proponiamo escursioni di diversi livelli di difficoltà per visitare gli eremi di Pulsano (clicca qui)

– Prima di raggiungere l’Abbazia troverete un cancello chiuso. Apritelo con il pulsante che trovate sulla sinistra. Il cancello serve solo a non far entrare le mucche podoliche che popolano la zona;

Galleria fotografica:

Scopri l’Abbazia di Pulsano

1 L’Abbazia di Pulsano;

2 Abbazia di Pulsano, entrata;

3 L’Abbazia di Pulsano scavata nella roccia;

4 La vista del golfo Manfredonia;

5 Il simbolo di Pulsano;

6 La nostra escursione alla scoperta degli eremi;

7 Gli eremi di Pulsano in valle Campanile;

8 L’eremo Rondinella, uno dei più difficili da raggiungere;

9 L’eremo di San Nicola;

10 Particolare dell’eremo di San Nicola;

Visita con noi il Gargano

Continua a scoprire il Gargano e le bellezze di questa Terra